«

»

Dic 19

Come comportarsi sul sistema Echolink

Eccoci con questo nuovo sistema di trasmissione. A molti questo sistema non piace perchè usa internet per collegare i vari sistemi. Quello che mi viene da dire è che  nessuno vi obbliga ad usare questi sistemi, c’è ne sono tanti altri su altre frequenze quindi andate oltre.

Per chi invece usa questi sistema, volevo dare qualche indicazione/suggerimento sull’uso del sistema stesso. Dovete sapere che tutti i sistemi radio sia che siano ponti radio che link radio, sono connessi ad un server ad esempio conferenza *CALABRIA* .

Ora quando uno impegna una utenza la impegna via radio o via pc/smartfone/tablet ed il suo parlare viene irradiato su tutti i sistemi radio connessi ed interconnessi sulla conferenza *CALABRIA*. sfruttando appunto la rete internet. La regola del buon vivere e dei settaggi radio effettuati dice che bisogna utilizzare questi sistemi per un massimo di 3 minuti, 180 secondi (taglialingua) e dopo che si è finito di parlare, la stazione a cui è stato rimesso il microfono prima di riprendere deve osservare un tempo di attesa di circa 7 secondi, nel momento in cui sente il bip finale e comunque appena non parla nessuno deve praticamente contare fino a 7 secondi, mentalmente, prima di riprendere a parlare.

Questo serve per fare in modo che tutti i sistemi radio che sono connessi a quel sistema possano entrare nel sistema di standby, vuoi per code lunghe o perchè qualche utente bussa al sistema per entrare nel qso.

Spesso devo dire che sulla conferenza *CALABRIA* questo non succede e spesso e volentieri chi vuole entrare non riesce perchè non si lascia il giusto spazio.

Invito pertanto tutti gli utenti a contare mentalmente e lentamente fino a sette prima di riprendere. Si possono usare anche dei programmini col cronometro per non sbagliare.

E’ chiaro che questa regola non vale per chi deve entrare nel qso e bussare. Quando si finisce di parlare, che deve entrare immediatamente di annuncerà al QSO col proprio nominativo.

Ricordo che il proprio nominativo, giusta normativa in vigore, va ripetuto ogni volta che si riprende il qso e ogni volta si passa il microfono a qualcuno, come la regola dice che bisogna dire oltre il proprio nominativo, anche quello del corrispondente; ma molte volte essendo in macchina e/o in modo da non poter avere una carta ed una penna per segnare il nominativo del corrispondente, ma almeno è importante dare il proprio e magari il nome del corrispondente.

Dovete comunque sapere che sulla conferenza *CALABRIA* sono attivi dei programmi che in automatico valutano tutte queste anomalie e potrebbe uscire in aria un messaggio audio che invita l’operatore radio ad osservare le regole suddette e nelle peggiori ipotesi può mettere in MUTED per 5 minuti quel link/ripetitore/utente che non osservi questi parametri di buona convivenza.

Detto ciò invito tutti ad osservare le regole descritte fin ora, vi auguro di effettuare buoni QSO a tutti nella conferenza *CALABRIA* Rete Radio Regionale.

73, Francesco IK8VKW